Archive for dicembre 2012

gli aspetti fiscali del gas

Questo G.A.S. è un gruppo “informale” di persone che agisce collettivamente senza fini di lucro.
Si tratta di un gruppo di persone fisiche, soggetti “privati”, non imprenditori, che acquistano insieme al solo scopo di distribuire tra di loro i prodotti acquistati. Il Gruppo non necessita di registrare il proprio Statuto presso l’Agenzia delle Entrate. I principi fondanti della “libertà associativa” tra cittadini sono garantiti dagli articoli 17 e 18 della Costituzione della Repubblica Italiana.

A seconda delle necessità o degli accordi, la coordinatrice o i/le referenti appartenenti al gruppo comprano anche per gli altri e quindi:

  • [:] non si tratta di compravendita, ma di acquisto collettivo; la quota pagata da ciascun aderente corrisponde alla sua quota di prodotto comprensivo di trasporto, senza margine o ricarico;
  • [:] l’attività di raccolta ordini, ritiro e distribuzione prodotti viene svolta in modo esclusivamente volontario;
  • [:] la merce, in genere, è accompagnata da fattura intestata al referente del gruppo oppure da scontrino fiscale;
  • [:] nel caso di “vendita diretta” di un coltivatore diretto che rientri nei limiti di reddito delle normative fiscali per l’agricoltura, è previsto l’esonero dall’obbligo di emettere scontrino o altro documento fiscale; in questi casi è consigliato accompagnare il trasporto con una ricevuta descrittiva dei prodotti acquistati e dei dati identificativi dell’azienda, anche in carta semplice;
  • [:] in caso di controllo, si potrà esibire la fattura, scontrino o ricevuta spiegando che si sta acquistando in conto proprio e per conto di altre persone “per acquisti ad uso esclusivamente privato, amicale o familiare, senza scopo di lucro”.
  • [:] tutti i bonifici ai produttori vengono effettuati tramite il ContoGas che il GAS vi cambia ha aperto su BancaEtica, in modo che sia trasparente l’attività del Gruppo d’Acquisto. 
Annunci

timballo di cavolo cappuccio

INGREDIENTI:
-500 gr di cavolo cappuccio tagliato a listarelle di Michele di CampiAperti
-700 gr di patate bollite
-1 cipolla grande
-un po’ di seitan o guanciale/pancetta
-70 gr di parmigiano grattugiato
-fettine di formaggio (scamorza, fontina o quello che avete in frigo)
-olio EVO Urupia
-sale di Cervia e pepe
-un po’ di pan grattato
PREPARAZIONE:
Affettare la cipolla, metterla a soffriggere con un po’ di olio e il guanciale/pancetta (o il seitan) a dadini.
Quando comincia a colorarsi aggiungere il cavolo cappuccio tagliato a listarelle e far cuocere coperto fino a quando il cavolo non sarà morbido. Se necessario aggiungere un po’ d’acqua. Quando è cotto aggiungere le patate bollite schiacciate con la forchetta (io ho usato lo schiacciapatate) e amalgamare.
Aggiungere sale e pepe a piacere (non troppo perchè poi va messo anche il grana).
Lasciare intiepidire e poi aggiungere il grana.  Amalgamare il tutto.
Oliare (o imburrare) una teglia da forno e passare con pan grattato. Mettere la mescola nella teglia e livellare.
Spargere sopra un po’ di pan grattato e infine coprire con alcune fettine di formaggio.
Mettere in forno a 180°C per circa un quarto d’ora e poi una passata finale sotto il grill.
E… mi saprete dire!!
Buona serata.
Sonia