“Ti racconto la mia scuola” – convegno su esperienze educative del nostro territorio

GAS vi cambia - "Ti racconto la mia scuola"

Sabato 15 ottobre 2016 alle ore 15.30 si è svolto il convegno “Ti racconto la mia scuola – Incontro con esperienze educative del nostro territorio”, organizzato dal ‘GAS vi cambia’ in collaborazione con ACE (Associazione Comunità Educante) e con il patrocinio del Comune di Vignola e dell’Unione Terre di Castelli.

Sollecitati dai tanti giovani genitori iscritti al GAS, con questo convegno abbiamo voluto  mostrare alcune delle realtà educative presenti sul nostro territorio allargato; visto il tema così ampio e complesso per via della miriade di metodi pedagogici esistenti e delle tante sfaccettature, questo del 15 ottobre è da considerarsi un pomeriggio d’approfondimento non certo esaustivo, offerto gratuitamente alla cittadinanza di Vignola e ai numerosi presenti, giunti da ogni parte della provincia.

GAS vi cambia - Ti racconto la mia scuola

La sala consiliare di Vignola era gremita di genitori, educatrici/ori, insegnanti e persone semplicemente interessate al tema dell’educazione dei bambini e delle bambine.

GAS vi cambia - Ti racconto la mia scuola

Eleonora Mariotti e Giulietta Bernabei si accordano con le relatrici

Eleonora Mariotti del GAS vi cambia ha presentato il convegno e l’assessore Monica Maisani ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale di Vignola; anche la consigliera Chiara Smeraldi era presente, avendo sostenuto fin dall’inizio l’organizzazione del convegno.

GAS vi cambia - Vignola

Giulietta Bernabei, tutor dell’apprendimento

Giulietta Bernabei, tutor dell’apprendimento e socia fondatrice dell’Associazione Comunità Educante, ha moderato il convegno facendo precedere gli interventi dalla lettura di una bellissima poesia di Danilo Dolci:

Ciascuno cresce solo se sognato

C’è chi insegna
guidando gli altri come cavalli
passo per passo:
forse c’è chi si sente soddisfatto
così guidato.

C’è chi insegna lodando
quanto trova di buono e divertendo:
c’è pure chi si sente soddisfatto
essendo incoraggiato.

C’è pure chi educa, senza nascondere
l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni
sviluppo ma cercando
d’essere franco all’altro come a sé,
sognando gli altri come ora non sono:
ciascuno cresce solo se sognato.

Francesca Tinti ed Elena Burzacchi in prima fila ascoltano con gran interesse

Il 1° intervento  “L’esperienza Montessori”, ha visto come relatrici: Cristina Tioli e Silvia Tioli della Scuola primaria di Modena.

montessori

A seguire il Progetto “Scuola nel bosco” con  Irene Salvaterra della Fondazione Villa Ghigi che ha presentato: “La scuola nel bosco al Parco Villa Ghigi”.

GAS vi cambia "Ti racconto la mia scuola"

Irene Salvaterra

Dzintra Viluma e Christine Macri della Scuola Steineriana di Bologna hanno parlato di “Pedagogia Steineriana: le materie come mezzo per la crescita.”

GAS vi cambia - Ti racconto la mia scuola

Dzintra Viluma della scuola steineriana di Bologna

GAS vi cambia - Ti racconto la mia scuola

Christine Macri della scuola steineriana

 

La Scuola libertaria I Prataioli, Pavullo n/F. con Tommaso, Antonella e Claudia hanno presentato “I Prataioli, una scuola che fa comunità”

GAS vi cambia - Vignola

Nicoletta Tranquillo e Aria Sermenghi hanno parlato dell’attività a sostegno del co-working Kilowatt ai Giardini Margherita: “KwBaby, coprogettazione nel verde a misura di bambino”

kilowatt

In fondo alla sala consiliare era stato creato uno spazio con tappeti morbidi, piccoli tavolini e sgabellini colorati per i bimbi e le bimbe dei genitori presenti

GAS vi cambia

Laura, cucciola di gasista, gioca con gli altri bimbi in sala consiliare mentre la sua mamma, Chiara Baccolini ascolta gli interventi del convegno

L’educazione può essere diversa da famiglia a famiglia, può differire per origini, cultura o religione, è per questo che la scuola e i metodi educativi sono fondamentali:  un bambino felice sarà un adulto libero ed equilibrato, perfettamente capace di far fronte alle difficoltà della vita. Che sia stato educato nel mondo incantato della scuola steineriana, in quello realistico dell’ambiente Montessori o in altri che troviamo nelle nostre scuole pubbliche statali o nelle nostre case, ciò che conta è creare le condizioni perché la personalità della bambina e del bambino venga fuori naturalmente, loro hanno un potenziale immenso e la pedagogia può far sì che essi possano migliorare la società di domani.

Un grosso grazie al gruppo di lavoro del GAS vi cambia che ha organizzato questo convegno: Eleonora Mariotti, Francesca Tinti, Elena Burzacchi, Annalisa Costi.

Eleonora Mar.

Annunci

3 responses to this post.

  1. Credo che un genitore consapevole si debba porre il problema di come vuole educare i suoi figli. Ci sono tanti strumenti e le persone e le informazioni che vengono date su questo argomento sono fonti preziose.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: